Letture consigliate I

Letture consigliate I

Una bella casa senza libri è una bella stalla”

In un periodo di galattico analfabetismo religioso, è fondamentale la formazione della persona attraverso gli opportuni mezzi culturali. Per un cristiano, la formazione della ratio e la coltivazione della fides passano soprattutto dai libri di testo, le armi più efficaci per combattere quella ignorantia citata più volte dall’Alighieri, la quale preclude, come una sorta di folta nebbia striata, una chiarezza intellettuale circa le cose del mondo e la conoscenza della profondità della fede Cattolica.

Sulla scorta di queste considerazioni, Ecclesia Dei propone ivi una serie di letture, ritenute fondamentali, imperocchè formano la conoscenza della fede, la arricchiscono senza ampliarla o contraddirla, e permettono di scire recte et agere, fondamentale ai nostri giorni, dove a trionfare è la “dittatura del relativismo“, come ci ricorda Benedetto XVI.

Buona lettura!

Iota unum – romano amerio (ed. lindau o fede & cultura)

Questo libro rappresenta un testo di vitale importanza per la formazione del cattolico che vuole comprendere i cambiamenti della chiesa, tra pre-concilio e post-concilio.

Romano Amerio, filosofo e teologo di spessore notevole, condensa in un volume tutta l’evoluzione del pensiero cattolico, mettendo in luce come di fatto si sia verificato qualcosa di anomalo nella natura del Magistero, il cui compito è innanzitutto la preservazione della Tradizione e l’annuncio della autentica Parola di Dio. Le ombre sono ovviamente gettate sullo spirito del Concilio Vaticano II. Dopo aver letto questo libro, il lettore non riuscirà più a guardarsi intorno con atteggiamento indifferente. Complesso nel linguaggio a tratti, ma immensamente ricco di contenuto e di formazione pedagogico-morale. Andrebbe studiato di pari passo con il Catechismo di S.Pio X.

Il padrone del mondo / l’alba di tutto – robert hugh benson (ed. fede & cultura)

Questi due libri di testo, complementari per costruzione, rappresentano i volumi più profondi ed elaborati del sacerdote Robert Hugh Benson. Il Padrone del mondo, già noto all’opinione pubblica cattolica, inscena una situazione distopica (sebbene quasi attuale) della massoneria pagana che domina indiscussa lo scenario mondiale. La Chiesa cattolica, ridotta all’osso e imprigionata nella Città Eterna, resiste alla apostasia, reagendo con chiusura e fermezza di fede, nonostante la società mondiale ormai sia ostile e intenda distruggere la sposa di Cristo. La Chiesa sembra soccombere al mondo.

L’Alba di tutto, invece, rappresenta lo scenario diametralmente opposto al libro precedente. La Chiesa si è affermata nella società, ha distrutto le eresie e ha unificato tutti i separati sotto il manto del Vicario di Cristo. La società è in mano alla Chiesa, l’educazione è affidata ai secolari, i sovrani di tutta la terra (eccetto una piccola sezione geografica insignificante) si inginocchiano di fronte al Papa. La Chiesa trionfa sul mondo.

Due capolavori, due romanzi da non perdere.

Il reno si getta nel tevere – rev.ralph m.wiltgen (ed. effedieffe)

Questo libro, lasciato assieme ad altri testi volontariamente in esilio per cercare di coprire la manipolazione del Concilio Vaticano II, è ritornato alla luce, in lingua italiana, grazie all’editore EFFEDIEFFE. In questo testo, padre Wiltgen, americano, racconta in maniera oggettiva e quasi scientifica il Concilio Vaticano II. Il sacerdote statunitense mette in evidenza come il Concilio abbia visto una grande potenza filo-modernista (denominata Alleanza Europea, al cui vertice troviamo la Germania, “il Reno”) influire e confluire in maniera quasi indisturbata sulla Curia Romana (“Il Tevere”), manipolare un Concilio già preparato per cercare di sviare alcuni argomenti e farne passare altri. Il resoconto finale consta essenzialmente in un “quasi-romanzo” che mette in evidenza una delle più grandi manipolazioni della storia della Chiesa, generando moltissimi dubbi sulla natura del Concilio. Da un lato ci sono i bei discorsi, i documenti ufficiali. Dall’altro, ci sono i complotti dei nemici della Chiesa, che come lupi famelici si travestono da pastori per condurre il gregge fuori dal sicuro recinto. La lettura di questo libro cambierà per sempre la vostra visione del Concilio, e aprirà la porta a una quantità enorme di interrogativi che stravolgeranno per sempre la vostra visione dell’evento ormai ritenuto intoccabile da gran parte della Chiesa.

Ecclesia Dei vi augura una buona lettura!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Riceverai tutti gli aggiornamenti del nostro sito web, oltre alla possibilità di avere la nostra rivista “Templum Domini” in formato scaricabile e stampabile, e tanti altri contenuti esclusivi!

Leggi anche questi articoli

Le “Messe politiche”

Cosa intendiamo effettivamente con la definizione di “messa politica”? Per messa politica intendiamo tutte quelle celebrazioni, spesso si tratta di messe in suffragio di uomini politici, che hanno la celebrazione della messa come contorno di una qualche manifestazione politica.

L’arte del popolo di Dio e del suo Natale

I pastori furono i primi testimoni. Perché il messaggero divino si rivolge ai pastori, o se vogliamo perché i pastori sono i primi  a ricevere il lieto annuncio? Il popolo è di Dio, e Lui si rivela ai piccoli, gli ultimi,  ai più semplici.

error: Questo contenuto è protetto!