Pregare Maria con il Piccolo Ufficio

Pregare Maria con il Piccolo Ufficio

Pregate, pregate, pregate. Non cessate mai di innalzare inni a Dio, perché “lo Spirito viene in aiuto […] a favore nostro, con gemiti inesprimibili; e colui che scruta i cuori, sa che cosa desideri lo Spirito, perché egli intercede secondo Dio per i Santi". (Rom. 8, 26-27)
Pregate, pregate, pregate. Non cessate mai di innalzare inni a Dio, perché “lo Spirito viene in aiuto […] a favore nostro, con gemiti inesprimibili; e colui che scruta i cuori, sa che cosa desideri lo Spirito, perché egli intercede secondo Dio per i Santi". (Rom. 8, 26-27)

“Immacolata, Vergine bella, di nostra vita Tu sei la stella”.

Così recita un canto popolare alla Madonna: Maria che è tutta bella e tutta pura è la nostra stella, la guida verso il cielo. Lei che ha accettato con il suo Si di portare in grembo il Figlio di Dio, accoglie il cuore di chi in lei confida. Dal suo celeste trono su cui siede Regina, Ella china il suo sguardo su noi poveri peccatori e ci dona quelle grazie di cui abbiamo tanto bisogno. La piccola Bernadette ripeteva frequentemente che “la Madonna ama farsi pregare” poiché lei stessa aveva dovuto chiedere ben quattro volte alla bella Signora il suo nome, prima che le rispondesse di essere l’Immacolata Concezione. Spesso si ha l’impressione di non essere ascoltati, ma domandiamoci: quale effetto farebbe sull’uomo se la Vergine Maria ci rispondesse subito con la stessa rapidità con cui si cambia canale alla televisione? Accadrebbe che invece di essere grati con immensa generosità per la grazia ricevuta, diventeremmo superbi e incominceremmo a pensare che tutto ci è dovuto, come d’altronde accade oggi nel quotidiano. Tutto subito, ma ingrati per quel che si ottiene e non riconoscenti del valore.
Maria, quale madre amorevole, è una madre che risponde ogniqualvolta i figli si rivolgono a Lei. Non dobbiamo temere di non essere ascoltati; è una madre che non ha problemi a tendere prontamente la sua mano ai figli che la invocano. La Madre di Gesù ha un potere assoluto sul Cuore del Figlio e non vi è grazia che Lei non possa ottenere. Tant’è che tutto ciò che chiede il Figlio gliela concede, fosse anche il cambiamento dell’acqua in vino a un banchetto nunziale. Quale madre non farebbe l’impossibile per i propri figli? Se la Madonna è più madre di tutte le madri allora possiamo essere certi che sente quando noi figli bussiamo alla porta del suo Cuore materno.

Gesù, il suo Divin Figlio,  ha comandato: “Bisogna pregare sempre senza stancarsi” (Lc 18,1). Per questo la Chiesa, obbedendo fedelmente al suo comando, non cessa mai d’innalzare preghiere ed esorta il popolo cristiano a offrire continuamente un sacrificio di lode a Dio (Eb 13,15). Nella preghiera della Liturgia delle Ore si compie la santificazione dell’uomo e si esercita il culto divino in dialogo tra Dio e gli uomini nel quale Dio parla al suo popolo e il suo popolo risponde a Dio con il canto e con la preghiera. Con questo Piccolo Ufficio, di cui troverete una sapiente spiegazione al suo interno, abbiamo l’occasione di invocare Maria nei nove giorni che precedono la solennità dell’Immacolata Concezione. Non dimentichiamo che la preghiera è il tempo privilegiato per stare con lo Sposo, perché Egli possa operare in noi sempre, e tra le molteplici preoccupazioni e fatiche della giornata, possa con l’intercessione di Maria Santissima, invadere la nostra vita e la nostra esistenza.

Auxilium christianorum, ora pro nobis!

Per chi desidera avere la versione stampabile, scriva a segreteria.ecclesiadei@gmail.com

Iscriviti alla nostra newsletter!

Riceverai tutti gli aggiornamenti del nostro sito web, oltre alla possibilità di avere la nostra rivista “Templum Domini” in formato scaricabile e stampabile, e tanti altri contenuti esclusivi!

Leggi anche questi articoli

Lettera del Direttore su Sanremo

È importante, infatti, riparare tutte le blasfemie che si sono consumate in questi giorni al Festival di Sanremo, chiedendo a Dio perdono. Sono offese gravi che non possono passare in sordina.

Paramenti Sacri

Un breve e conciso ripasso sui paramenti sacri e liturgici

Liturgia e devozione: doverose armonie

Come viene vissuta la liturgia nella devozione popolare? Spesso vengono a crearsi delle divergenze tra la liturgia della Chiesa e le preghiere definite popolari, generando pericolosi errori.

error: Questo contenuto è protetto!