Un’intima conoscenza

Nessuno, dopo Gesù, conobbe più di San Giuseppe la grandezza di Maria e l'amo più teneramente e desiderò di farla tutta sua e darsi tutto a Lei. Egli infatti si consacrò a Lei nel modo più perfetto col vincolo del matrimonio.

[page_title] 

Nessuno, dopo Gesù, conobbe più di San Giuseppe la grandezza di Maria e l'amo più teneramente e desiderò di farla tutta sua e darsi tutto a Lei. Egli infatti si consacrò a Lei nel modo più perfetto col vincolo del matrimonio.

Un’intima conoscenza

Nessuno, dopo Gesù, conobbe più di San Giuseppe la grandezza di Maria e l’amo più teneramente e desiderò di farla tutta sua e darsi tutto a Lei. Egli infatti si consacrò a Lei nel modo più perfetto col vincolo del matrimonio. Le consacrò i suoi beni mettendoli a sua disposizione, il suo corpo mettendolo a suo servizio. Non amò nulla e nessuno, dopo Gesù, più di Lei e fuori di Lei. La fece sua Sposa per amarla, la costituì sua Regina per aver l’onore di servirla, riconobbe in Lei la sua Maestra per seguire docile come un bambino, i suoi insegnamenti, la prese come suo Modello per ricopiare in sé tutte le sue virtù.


Meditazione tratta da Un Segreto di Felicità, Casale Monferrato, 1950

Iscriviti al nostro canale Whatsapp per contenuti esclusivi

Altri articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti al nostro canale Whatsapp per contenuti esclusivi

error: Questo contenuto è protetto!