La messa è finita... mangiate in pace. - Ecclesia Dei

Post navigation

4 Comments
  1. “Criticare va bene, ma questo distruttismo no. Se a qualcuno non piace questo Papa lo dica perché è libero di scegliere altre strade”. Lo ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, a margine dell’incontro con i giornalisti a Perugia in occasione del patrono della categoria, San Francesco di Sales.

    “C’è troppa gente che parla del papa – ha spiegato – a qualcuno io ho detto ‘ fai la scelta di evangelico, se non ti va bene la Chiesa cattolica, se è troppo stretta questa barca. I nostri fratelli protestanti non hanno né il Papa né il vescovo, ognuno faccia le sue scelte. Basta lamentele, tanto non servono a nulla” ha aggiunto il cardinale, concludendo: “Scusate lo sfogo, ma l’obiettivo di tutti deve essere quello di cercare risposte per il bene della Chiesa e dell’umanità”.

    1. ecclesiadei

      Buongiorno caro Francesco,
      innanzitutto ci compiace del fatto che un cardinale luterano dica ai cattolici di farsi evangelici, dopo che il papa si fa benedire da un vescovo luterano, porta una statua di Lutero in vaticano e afferma che Lutero era riformista. Menomale che i padri del concilio di Trento, tra cui troviamo S.Pio V, non avevano capito niente e non li chiamavano ‘fratelli’: erano retrogradi e fermi ancora al concetto arcaico di ‘eresia’.
      Come avrà modo di notare se va a spulciare qualche piccola enciclopedia di storia della Chiesa, per quasi XIX secoli la Chiesa stessa ha professato qualcosa che si chiama Credo, in particolare un testo di nome ‘Symbolum Nicænum-Constantinumpolitanum’. In questo testo si ricorda che si crede in una santa Chiesa, l’unica ammissibile, l’unica tollerabile: la Chiesa Cattolica. Ora, non serve una laurea per capire che papa francesco ha urtato piu volte la dottrina della Chiesa e degli apostoli. Anche un cieco lo capirebbe, forse. Si potrebbe stillare un elenco di fatti, ma non é questo il luogo, non é questo il tempo. Le consigliamo perciò di andare a leggere il pensiero della Chiesa, e di giudicare le azioni di Bergoglio tramite di essi. Si legga ‘Humani Generis’ di Pio XII, ‘Divini Redemptoris’ di Pio XI, ‘Pascendi Dominici Gregis’ di S.Pio X e ‘Familiaris Consortio’ di S.Giovanni Paolo II. Leggendo questi testi capirà, essendo sicuramente persona formata e un fratello nostro della stessa fede in Nostro Signore Gesù Cristo, che bergoglio ha operato contro tutti i precetti contenuti in questi testi. Cordiali Saluti, saluti e benedizioni su di lei e sulla sua famiglia.

      Ecclesia Dei

  2. Lea Acquarone

    VERGOGNATEVI!
    Non è stato un atto dissacrante, ma una condivisione fraterna cui magari qualsiasi componente del Clero, degno di tale nome, avrebbe dovuto prendere parte, ricordando che il Pastore non deve disdegnare di stare vicino alle sue pecore!
    Inoltre prima di nominare SUA SANTITA’ BERGOGLIO PAPA FRANCESCO, dovreste lavarvi la bocca e mettervi in ginocchio!
    Forse il vostro livore è dettato dal fatto che il Papa,con la Lettera Apostolica “Motu proprio data” del 17/01/2019 ha deliberato la soppressione della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, ma come ogni cristiano, dovreste sapere che al Papa TUTTI dobbiamo ubbidienza!

    1. ecclesiadei

      Buongiorno gentile Signora Acquarone,
      innanzitutto le dobbiamo rimarcare la nozione base della distinzione ontologica del sacro e del profano. Esistono luoghi adibiti per il primo, e luoghi adibiti per il secondo. La Chiesa è il luogo della contemplazione, della preghiera, del Sacrificio di impetrazione, propiziazione, adorazione e ringraziamento relativo alla Santa Messa. Tenere un banchetto con pizzette e bibite dentro una chiesa consacrata, con presente all’interno il Santissimo Sacramento, è un grave gesto di irriverenza e di mancanza di morigeratezza nei confronti del Sacro. Cristo ha rovesciato i tavoli dei cambiavalute, sia perché lucravano sugli interessi nei contraccambi di denaro, sia perché erano su un suolo consacrato. “La mia casa è casa di preghiera” [Lc 19, 45-48], si ricorda? Ha capito bene, si. Consacrato. Inoltre crediamo che lei abbia una elevata deficienza (nel senso di mancanza, non si crucci suvvia, siamo tutti sulla stessa barca della misericordia) nel rapporto autorità-obbedienza.
      L’autorità di un clericale risulta valida se e solo se essa è consentanea e inscritta alla difesa del Depositum Apostolorum. Ora, ci sembra abbastanza chiaro, di fronte a cafonate post-moderniste neoteriche come “Fratellanza Umana”, “Instrumentum Laboris”, che di fatto questo pontefice abbia ampiamente oltraggiato la SS.Trinità (è sufficiente che legga, signora; legga il primo documento citato, dove Bergoglio appiattisce la trinità al dio islamico, alla faccia di controriforma e S.Carlo Borromeo). Ora, in forza della bolla “Cum ex apostolatus officio” di papa Paolo IV (15 febbraio 1559) Bergoglio professa dottrine e compie atti lontani dal cattolicesimo (un altro esempio? Capitolo 8 Amoris Lætitia, concessione di recita di vespri luterani in San Pietro, benedizione ricevuta da un vescovo luterano, ecc…), e compiendo tale atto, la sua autorità di guida ecclesiastica decade. Bolla Papale, signora, non impeto di tradizionalisti anti-bergogliani ulcerati. Il laico segue il clericale se egli è a servizio della dottrina della Chiesa, altrimenti è OBBLIGATO ad opporvisi, sia per correggere (cosa che stiamo facendo, tanto per citarne una: Correctio Filialis) sia per combattere le dottrine erronee professate. Le sue quotazioni circa la obbedienza incondizionata non solo sono lapalissianamente false, ma anti ecclesiologiche, sia da un punto di vista assiologico che ontologico. Anche perché rimette obiezione di coscienza, e cade in peccato mortale. Se domani papa bergoglio le dice di pregare verso La Mecca, molto probabilmente si prostrerebbe con un velo in testa verso est, per poi venire a mordere (inutilmente) sulla pagina di Ecclesia Dei, che vanta un apparato mastodontico di lavoro, di amore per la Chiesa e che è seguita da quasi 27mila persone, e che sicuramente non si piega a un pontefice che afferma che ‘Dio non può essere dio senza l’uomo'[7/06/2017, Discorso in piazza S.Pietro].
      Le auguriamo di maturare la sua conoscenza in merito ai rapporti di autorità e di dottrina, perchè ci risulta essere leggermente acerba, però non si preoccupi: non è la prima volta che un fan di bergoglio viene a lamentarsi, ormai la cantilena è sempre la stessa. Però che peccato, mai nessuno che sia preparato! Forse bisogna cambiare metodo di studio, e leggere di più! E poi anche le nostre nonne lo dicono: in Chiesa si prega, non si mangia signora, suvvia!
      Con affetto, preghiamo per lei,

      Ecclesia Dei

Comments are closed.

error: Questo contenuto è protetto!