/Posizione della Conferenza Episcopale Polacca su LGBT+

Posizione della Conferenza Episcopale Polacca su LGBT+

In questi tempi, in cui la Chiesa combatte contro il relativismo generalizzato del mondo, e che come dice San Paolo VI: “Attraverso qualche fessura il fumo di Satana è entrato nella Chiesa», si verifica un fenomeno secondo cui tanti suoi pastori, in un nome di un “pastoralismo” che vuol dirsi sempre più moderno, non nutrono interesse nel condurre con amore paterno le persone alla via della salvezza eterna, bensí verso un libertinaggio insipido, in un mondo pieno di vizi e di errori, lasciando al singolo la capacità di scegliere ciò che si ritiene più giusto. Non più secondo la legge di Dio, ma secondo i tempi e i capricci dell’uomo, macchiato dalla colpa originale. Si innalza, in questo mare in tempesta, la voce dei vescovi polacchi, che al culmine di un lungo lavoro durato più di un anno, hanno promulgato delle linee guida da utilizzare per la pastorale delle persone omosessuali, ma ancora di più, per combattere l’ideologia LGBTQ+, che tende a strumentalizzare queste persone per scopi economici o, peggio ancora, per condurli alla inimicizia con Dio. La Conferenza Episcopale Polacca ribadisce come la Chiesa Cattolica sia effettivamente aperta al dialogo con ogni “uomo di buona volontà”, che nonostante le sue debolezze cerca di conformarsi sempre più all’amore di Cristo, che, come Papa Francesco afferma, : “[. . . ] incontra persone che si identificano con LGBT+, tende loro gentilmente la mano, esprime comprensione per l’inclinazione, ma allo stesso tempo non evita una chiara presentazione dell’insegnamento della Chiesa sull’ideologia di genere e sulle pratiche contrarie alla natura e alla dignità umana contenute nei suoi documenti ufficiali e sintetizzate nel Catechismo della Chiesa Cattolica”. Questo documento della Conferenza Episcopale Polacca si presenta come una guida anche per i cattolici non di nazionalitá polacca, acquistando un valore primordiale nel quadro della Chiesa universale. Il testo combina un giusto equilibrio di pastorale e dottrina, che vengono condensati in un trattato di pedagogia cattolica di prima qualità. Ringraziando nuovamente i vescovi polacchi, che in giorni come questi pieni di paura alzano la voce, Ecclesia Dei ha deciso di tradurre per voi questo documento, rendendolo disponibile sia per la visualizzazione sia per il download in lingua italiana. Buona lettura!

NOTA: qualora il lettore riscontrasse eventuali errori, è pregato di segnalarlo alla direzione. Grazie.

Documento tradotto in italiano a cura di Ecclesia Dei, in formato .pdf:
Posizione della Conferenza Episcopale Polacca su LGBT+