Search
Close this search box.

Intervento di Mons. Suetta sul Ddl Zan

Il vescovo di Ventimiglia-Sanremo spiega le ragioni della decisione del Vaticano di invocare il Concordato

“La dottrina del gender (l’inesistenza di differenza tra i sessi biologici, da ciò discendendo la possibilità di variare il proprio sesso a piacimento, n.d.r.) non è in sintonia con la morale cattolica. E il Ddl Zan, così come è concepito, impedisce alla Chiesa cattolica di esercitare la propria missione educativa”.

Lo ha detto ad Oltre Tutto, il programma di approfondimento ed inchiesta di Primocanale, monsignor Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia-Sanremo. “Il disegno di legge – ha proseguito – non individua un reato preciso che si concretizza in un’azione ma individua un reato nel momento in cui questo si genera a partire da un’opinione. Ecco perché la Santa Sede ha richiamato il Concordato, che è un patto bilaterale tra lo Stato Italiano ed il Vaticano”.

Monsignor Suetta ha inteso che far capire che il tema dentrale, per la Chiesa cattolica, è quello della trascendenza: “Il Papa dice che i cattolici non devono usare la dottrina come pietre da scagliare contro degli ipotetici avversari, perché anche le parole possono ferire e fare male. La Chiesa non vuole fare questo.Ma quando io dico ad una persona che la sua condotta, secondo la nostra dottrina, è una condotta peccaminosa, il senso del mio intervento non è istigare all’odio contro quella persona o emarginarla ma il senso del mio intervento è preservarla per la salvezza eterna che per la chiesa è un argomento fondamentale, anzi è il primo argomento. Poi è chiaro che chi non crede dice a me questo argomento non interessa e va benissimo, nessuno verrà ad imporre correttivi al comportamento altrui ma che la chiesa al suo interno, nei suoi luoghi istituzionali, come la chiesa stessa e il catechismo, può e deve dire questo, fa parte della sua missione.”.


Fonte: www.primocanale.it

Tag

TEMPLUM DOMINI

Leggi la nostra rivista telematica
Templum Domini

CANALE WHATSAPP

Iscriviti al nostro canale Whatsapp
per contenuti esclusivi

LEGGI ANCHE ...

Quando si pensa al maggiordomo, solitamente s’intende il capo della servitù, spesso ossequioso, quanto il maggiordomo spaziale D3BO di Guerre
Ogni vigilia si proietta su un domani e non tutte le vigilie sono gioiose, alcune sono caratterizzate dalla paura, dall'angoscia:
Il 2021 è un anno speciale per la storia di quell’immenso intellettuale e poeta che fu, e che è, Dante

TEMPLUM DOMINI

Leggi la nostra rivista telematica
Templum Domini

CANALE WHATSAPP

Iscriviti al nostro canale Whatsapp per contenuti esclusivi

error: Questo contenuto è protetto!